revers deux mains

ROVESCIO: TI AMO, NON TI AMO, TI AMO...

Il rovescio, colpo trascurato rispetto ad un buon spostamento nel dritto. Ecco la situazione nel tennis ancora pochi anni fa. «Spostati, diritto, spostati, diritto!» ripetevano continuamente i nostri allenatori... Da sempre è considerato il colpo debole dei giocatori; ma le cose cambiano, ed oggi il rovescio è un colpo fondamentale. Basta guardare le partite d'alto livello per constatare che il rovescio è un colpo solido e che permette soprattutto, come il diritto, di imporre lo scambio e di costruire il punto. Allora, a una o due mani, lanciatevi nel colpo di rovescio!

Per cominciare, guardiamo insieme le differenze tra questi due rovesci.

  Vantaggi Inconvenienti
Il rovescio ad una mano

Angolo e maggior controllo degli effetti

Tocco

Eleganza

Richiede forza per maneggiare con una mano la racchetta

Il rovescio a due mani

Precisione

Compensa un cattivo posizionamento (2a mano)

Potenza

Richiede un gioco di gambe più rapido e preciso

Perché scegliere tra questi due rovesci?

I quattro migliori giocatori mondiali nel 2015 sono il riflesso di uno storico dibattito che anima il pianeta tennis fin dall'apparizione del rovescio a due mani. Sui quattro giocatori, due praticano il rovescio ad una mano e due il rovescio a due mani. Il problema è tale che le federazioni non sanno ancora quale tipo di rovescio insegnare ai propri giovani...

Allora, quale risposta dare a questa eterna domanda? Invece di cercare di rispondervi , noi consigliamo di scegliere il vostro rovescio preferito e soprattutto di farne un colpo essenziale della vostra giocata.

Come effettuare bene il vostro rovescio?

La buona notizia? Ciò non richiede né talento né doni particolari, ma solo un po' di tecnica.
Come ci ricorda Nicolas Escude, il rovescio è spesso l'asso nella manica per vincere un match («Giocare il rovescio»). Più sarete a vostro agio tecnicamente, più avrete fiducia in voi stessi e sarete sereni al momento di uno scambio in rovescio. Pronti?

Ecco due video per correggere o affinare il vostro rovescio.

1. Il rovescio ad una mano

 

2. Il rovescio a due mani

L'astuzia di Damien

Volete lavorare la mano opposta? Ecco un esercizio semplice semplice: per un destro, fate un rovescio e ritirate la mano destra. Poi, senza cambiare la presa della mano sinistra, fate degli scambi senza utilizzare la destra (il contrario per un mancino).

Volete saperne di più?

La supinazione del polso destro (per un destrorso) è essenziale nel gesto del rovescio. La supinazione è il gesto che consiste a far passare il polso da palmo verso il basso a palmo verso l'alto.
È per questo motivo che nel gesto è importante il passaggio della testa della racchetta al di sotto della pallina prima della risalita.

Adesso avete in mano tutte le chiavi per fare del vostro rovescio un'arma supplementare per contrastare e sorprendere il vostro avversario. Nessuna esitazione!

 

INIZIO PAGINA